FANDOM


Dishonored icon renderDishonored game of the year edition icon

Daud e l'Parabola dell'ultima stagione

Dicerie e Avvistamenti: Daud è un libro reperibile in Dishonored, esclusivo del DLC Acrobatic Killer Pack.

Contenuto

[Estratto da un rapporto di un sacerdote in incognito]

Per più di un anno, ho vissuto lontano dall'Abbazia, senza la compagnia della mia fratellanza sacerdotale o la guida delle sorelle cieche dell'Ordine Oracolare. Ho dormito per giorni nei covi di tagliagole, assassini e anche peggio, vagando di notte nei peggiori vicoli e nei recessi più remoti di Dunwall. Ho mangiato in compagnia di assassini. A volte mi sono avventurato oltre le mura cittadine, incontrandomi con gente della peggior specie in cimiteri abbandonati e tra le rovine esterne.

Mi è cresciuta una lunga barba e indosso abiti sdruciti e pezzi di cuoio bollito, quasi una divisa per le bande di Bottle Street e Hatter e di tutti quei diseredati che hanno fatto dell'omicidio su commissione il loro lavoro. Le mie mani sono sporche di sangue, è vero, ma ho scelto con cura le mie vittime, identificandole tra criminali ed eretici che non meritavano di vivere, giustiziandoli a pieno di diritto e sfruttando le loro morti per accrescere la mia reputazione. Finora, questo trucco mi ha permesso di farmi un nome tra i miei spietati colleghi, senza uccidere innocenti.

Il mio obiettivo è particolare: voglio far colpo sull'assassino chiamato Daud per riuscire ad avvicinarlo.

Di tutti i praticanti di magia nera che abbiamo identificato, nessuno preoccupa l'Abbazia più di Daud. Si dice che sua madre fosse una strega proveniente da uno degli arcipelaghi lungo le coste del continente di Pandyssian, fatta prigioniera dai pirati che veleggiano lontano dai mari delle isole. Secondo la leggenda, quando la nave tornò, il capitano era morto e la strega controllava l'equipaggio, con Daud che era ancora un'ombra nel suo ventre.

Le prime storie raccontano di uno spietato sterminatore di bande, capace di falcidiare negozianti e ufficiali della Milizia di Dunwall come una falce nel grano. Ne seguì un periodo di silenzio. In quegli anni, si ritiene che viaggiò per le isole, studiando anatomia e occultismo nelle grandi sale della sapienza nascoste in antiche cripte, frequentate da altri apprendisti delle arti oscure come lui. Dicono addirittura che Daud abbia passato un intero inverno all'Accademia di Filosofia Naturale. E per un certo periodo, prima dell'arrivo di uno scisma, tra i suoi alleati poteva annoverare le streghe di Brigmore. In tutto quel tempo affinò le proprie arti e riteniamo che proprio in questo periodo iniziò a tramare con l'Esterno.

Nuove segnalazioni parlavano di un assassino dalla pelle scura, pagato dai nobili per eliminare i propri rivali a Dunwall e nelle altre grandi città delle isole. Pochi, pochissimi l'hanno visto e sono sopravvissuti, ma tutti hanno riferito qualcosa di strano: appariva e spariva come fumo. Da un tetto vicino, fece un gesto e una nobile donna cadde dal balcone, cadendo incontro al suo destino sull'acciottolato sottostante. In tempi più recenti, con la minaccia della peste che grava su Dunwall, Daud è stato visto guidare una banda di uomini vestiti con le tute di cuoio e le maschere utilizzate dagli operai delle fabbriche di olio di balena. La loro devozione nei suo confronti sfugge alla mia comprensione, portandomi a pensare se un po' della sua turpe magia non sia stata utilizzata per piegare la loro volontà e ridurli in schiavitù.

Solo un mese fa, una giovane ragazza ha dichiarato di aver assistito a una strana scena. Mentre portava una bottiglia di latte a casa, dalla sua povera mamma inferma, prese una scorciatoia attraverso il Distretto della Sartoria. In un vicolo, passo vicino a una finestra dalla quale provenivano suoni strani. Spostando la tenda logora, la ragazza vide un appartamento abbandonato, usato dai miscredenti per giocare d'azzardo e spacciare canapa. Grazie agli insegnamenti del suo sacerdote, la ragazza riconobbe un tempio occulto, eretto sulla parete di fronte. Un uomo, la cui descrizione corrisponderebbe a quella di Daud, era inginocchiato davanti al tempio e parlava concitatamente con uno spirito invisibile. Prese un osso inciso dall'altare davanti a sé e le luci si spensero come per una raffica di sozzo vento. Silenziosa come un topolino di campagna, la ragazza si allontanò, correndo finché non raggiunse casa.

Non c'è dubbio: Daud è un agente dell'Esterno e deve morire. Non c'è limite al male che potrebbe causare. Il mio è un giuramento solenne e rappresenta il mio scopo di vita. Finché Daud non sarà morto e la sua corruzione spazzata da questo mondo, continuerò a vivere nella depravazione, facendomi strada verso di lui. Non abbandonerò il mio travestimento, né indosserò ancora la mia maschera da sacerdote finché Daud non smetterà di respirare.

Localizzazione

Il libro si trova sul tavolo accanto al letto, nella stanza di Corvo, dentro l'Hound Pits Pub.

Fonte

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale